spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
Home arrow Sviluppo Tecnologico
Tecnologia, Strumentazione, Innovazione Stampa E-mail
mercoledì 25 luglio 2007

Nel corso degli anni l'Osservatorio Astronomico di Teramo ha acquisito notevoli capacità di progettazione e realizzazione di componenti ottici, meccanici ed elettronici, potenziando maggiormente i propri laboratori ed officine. Attualmente la struttura è completamente autonoma nello sviluppo e nella manutenzione sia hardware sia software della propria strumentazione, partecipando inoltre a progetti e collaborazioni tecnologiche di carattere nazionale ed internazionale. Di seguito sono riportate alcune delle principali collaborazioni:

  

  • Strumentazione per ambienti ostili: IRAIT-AMICA

AMICA (Antarctic Multiband Infrared CAmera) è lo strumento principale del telescopio antartico IRAIT. Si tratta di una camera con due canali attrezzati per osservazioni nel vicino (1-5 micron) e medio (7-25 micron) IR. La sfida tecnologica consiste nel realizzare un criostato completamente robotizzato, in grado di lavorare alle estreme condizioni di Dome C (3200 m, pressione 600 mBar, temperature tra -90 e -30 C). I rivelatori lavorano a temperature di 5 e 30 K (rispettivamente per il medio e il vicino IR). La camera e il telescopio saranno terminati nel 2006 e trasportati alla base concordia per iniziare la campagna osservativi nella stagione 2007-2008. IRAIT+AMICA è un esperimento pilota, il cui obbiettivo principale è lo studio del sito antartico per le osservazioni IR. Oltre al site testing, i core task scientifici  di AMICA sono i) le fasi finali dell’evoluzione stellare, caratterizzate da intense perdita di massa e formazione di inviluppi circumstellari, come nelle stelle AGB e post-AGB e le pre-supernovae, o dischi di accrescimento, come per le Low mass X-ray binaries o per le variabili cataclismiche, e ii) le regioni di formazione stellare. Altri campi dove ci si aspetta un importante contributo sono la ricerca di stelle fredde (nane brune e L-type) e alcune sorgenti extragalattiche come le luminous IR galaxies a gli AGN.  L'INAF-Teramo e è leader di una collaborazione nazionale (Teramo-Torino-Padova-Milano) per la realizzazione di AMICA. L’OATe partecipa, inoltre, ad ARENA, il network europeo sull’Astronomia in Antartide, finanziato nell’ambito dell’ VI programma quadro e ufficialmente partito a Gennaio 2006. L’OACTe è anche promotore, con altri gruppi italiani, di un coordinamento per lo studio delle problematiche connesse con la realizzazione di strumentazione per ambienti ostili, nella prospettiva dei futuri progetti sugli ELT. 

   

  • Progetti Scientifici e Tecnologici alla Stazione Osservativa di Campo Imperatore.

Un accordo tra gli osservati di Pulkovo (Russia), Roma e Teramo regola lo sfruttamento del telescopio AZT24 (Pulkovo), della cupola sud (Roma) e della camera IR SWIR-CAM (Teramo) a Campo Imperatore. Si ricorda che questo è l’unico telescopio attualmente operante nell’IR in Europa. Le attività riguardano sia le linee di ricerca principali dell’OACTe (punti 1-7) sia gli studi in cui l’OACTe fornisce supporto e collaborazione a colleghi di altri istituti in Italia e all’estero.

- Osservazioni di curve di luce di SNe.

- Misure fotometriche nel vicino IR di variabili RRLyrae di ammasso e di campo.

- Misure fotometriche di variabili cataclismiche ed in particolare di eventi di outburst di dwarf novae.

- Osservazioni di supporto per lo studio e ricerca di pianeti extrasolari.

- Studio di emissione IR di Blazars (all’interno della collaborazione WEBT).

- Fotometria IR per la determinazione dei parametri fisici delle componenti di sistemi ad eclissi di tipo Algol.

Inoltre l’OATe ha collaborato alle ricerche di controparti ottiche ed IR di GRBs.

Parallelamente alle normali attività osservative, vengono continuamente sviluppate importanti migliorie e nuove soluzioni tecnologiche per camere e telescopi.

 
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB